Il Blog del GSG

notizie per speleo e non...

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
Messaggi recenti del blog

Inviato da il in Incontri & Convegni
E anche quest'anno il Raduno è alle porte.Dopo la bella esperienza pugliese dello scorso anno rieccoci tutti di nuovo a Casola, a Speleopolis, la seconda casa degli speleologi italiani.Il mio primo raduno fu proprio a Casola, nel 2006, e ne porto nel cuore un ricordo vivido sebbene leggermente offuscato dai fumi dell'alcool (ammappa quanto bevono 'sti speleo, pensai, e mi adeguai subito). Di anno in anno gli interventi sono sempre più ben fatti, dai semplici power point ai video di oggi tecnicamente perfetti, che raccontano storie di speleo da tutto il mondo, di gente che non penseresti mai possa "perdere" il suo tempo a infilarsi in ogni pertugio e perdersi nel buio, o di matti che vanno a ficcarsi nelle fratture dei ghiacciai. E la sera tra speleobar e concerti, si balla, si canta, ci si abbraccia e ovviamente si beve.Fin da subito però ho capito che la speleologia non è...
Visite: 2112
0

Inviato da il in Altro
IL RESPIRO DELLE GROTTE – Piccole divagazioni sulla profondità “Il respiro delle grotte” - Piccole divagazioni sulle profondità Autore: Natalino Russo Editore: Ediciclo Prezzo di copertina: 8,50 € E' uscito in libreria a fine ottobre il nuovo libro di Natalino Russo “Il respiro delle grotte”, piccole divagazioni sulle profondità, come recita il sottotitolo. Il volume, sarà pubblicato nella collana “Piccola filosofia di viaggio” di Ediciclo.   Nel libro, Russo  prendendo a pretesto un’avventura speleologica, prova  a parlare di esplorazione in chiave un po’ più ampia nel tentativo di incuriosire non solo esploratori e viaggiatori, ma anche gli altri frequentatori della montagna.   Attingendo alla sua ventennale esperienza, l’autore – tra i più attivi e poliedrici speleologi italiani – narra di grotte grandi e piccole, e degli uomini che le scoprono, le esplorano, le documentano, si battono per proteggerle. E’ un viaggio affascinante nelle tre dimensioni delle montagne e nelle correnti d’aria...
Visite: 2065
0

Inviato da il in Altro
Lo scorso 21 Ottobre si è svolta presso la Grotta dell'Arco di Bellegra (RM) la manifestazione DIVERSAMENTE SPELEO, nella quale speleologi da tutta Italia hanno acccompagnato in grotta alcuni disabili abbruzzesi e campani. Per chi non la conosce, la Grotta dell'Arco di Bellegra è un cavità a progressione prevalentemente orizzontale, eccetto un piccolo scivolo verso la parte finale, in parte turisticizzata e chiusa al pubblico da pesanti cancellate. Tuttavia è possibile visitarla previo permesso del Comune di Bellegra, e si caratterizza in alcuni punti con meandri alti e maestosi e numerose concrezioni. Insomma val bene una visita, ed è talmente accessibile che è stata giustamente scelta come luogo ideale per la manifestazione. L'idea nasce dall'esperienza maturata dal Team Archeo-Speleologico ARGOD, operante nella zona del Gargano (Puglia), nell'ambito di un progetto dell'estate del 2009 con alcuni ragazzi disabili. Conoscendo le emozioni che una grotta può suscitare, e notando le particolari reazioni di alcuni...
Visite: 1964
0

Inviato da il in Grotta
Come ogni anno siamo giunti al momento di inviare le vostre migliori foto per lo Speleo Photo Contest 2012. Il tema, è superfluo dirlo, deve essere speleologico, foto scattate nell'anno 2012, e sono permesse solo piccole modifiche di esposizione e bilanciamento del colore. E' possibile inviare le foto dal 1 al 31 Dicembre, ed a partire dall'8 Gennaio potranno essere visualizzate e votate sul sito http://galerija.speleo.lt/v/fotokonkursai. Ogni partecipante potrà inviare massimo 15 foto. Il regolamento completo può essere consultato qui (in inglese). Il concorso è sponsorizzato dal gruppo speleologico lituano Aenigma, visualizzabile sul sito Speleo.lt. Cosa si vince? Attrezzarure speleo ovviamente, e una simpatica T-Shirt (vedi foto a lato). Di seguito i vincitori del Photo Contest 2011:   1° posto: Roberto F. Garcia, Spain 2° posto: Viktor, Ukraine 3° posto: Kiril Bagriy, Russia ...
Visite: 2277
0

Inviato da il in Altro
Antonella a lavoroAntonella Landi, storico membro del Gruppo Speleologico CAI Salerno, ha pensato bene di sfruttare la sua abilità all'uncinetto per creare simpatici oggetti che potessero attirare l'attenzione degli speleo. Come lei stessa asserisce: "Ho trasformato la mia passione per l'uncinetto nel mio lavoro. Creo tutto ciò che la mia fantasia mi detta". La sua produzione è sterminata e di altissima qualità. L'ultima novità, i pipistrelli con tanto di moschettoncino portachiavi, sono stati così bene accolti che all'ultimo raduno sono andati a ruba. Potrete anche chiederle di realizzarvi un oggetto personalizzato, ed acquistare  contattandola sulla sua pagina Facebook, dove troverete anche una vasta galleria di immagini dedicata alle sue creazioni.           ...
Visite: 2250
0

Inviato da il in Attrezzatura
Al raduno internazionale Spelàion 2012, a San Marco in Lamis (FG), abbiamo potuto provare E-thin: un impianto a superLed appena nato, anzi ancora deve nascere visto che sarà in vendita a partire da Gennaio 2013. E' molto poco ingombrante, il corpo ottico è impermeabile ed è anche bello a vedersi. Di sicuro lontano anni "luce" dallo stile Petzl o Mastrel-Duo. E da queste vuole differenziarsi, come ci hanno spiegato i ragazzi che la presentavano allo stand materiali. La peculiarità è la semplicità d'uso: acceso o spento. Stop. Per lo meno il prototipo che è stato portato al raduno. Ma quelli di E-thin stessi hanno rassicurato molti speleologi ansiosi di provarlo ma dubbiosi su alcuni optional (fondamentali?) a cui ormai si è fatta l'abitudine, tipo: Non sono presenti led di avvertimento, nè la luce dà segnali (lampeggìo) all'esaurirsi delle carica delle batterie; L'interruttore di accensione è in un posto comodo (nell'intelaiatura del casco)...
Visite: 3674
0
A cura della Commissione Nazionale Tutela Ambiente della Società Speleologica Italiana. Le grotte e le cavità artificiali, così come le aree dove queste si sviluppano (generalmente i territori carsici), sono spesso interessate da progetti che hanno una forte vocazione lucrativa a scapito del territorio stesso. Nell’uso del territorio e delle sue risorse accade frequentemente che i beni grotta vengano degradati. Le grotte, per loro natura, appartengono a un mondo nascosto, noto solo a pochi che rappresentano una minoranza della popolazione italiana. A questi pochi, gli speleologi, spetta il compito di vigilare su quella parte di patrimonio comune, proprio dell’intero Paese, che si trova così lontano dal vedere e dal sentire della maggior parte dei cittadini. Accade talvolta che gli speleologi si trovino costretti ad affrontare nuove iniziative nel campo della pianificazione e della progettazione di interventi sul territorio, con competenze, ma un basso numero di persone coinvolte. Spesso prevale un pessimismo comprensibile:...
Visite: 2852
0

Inviato da il in Incontri & Convegni
Dal sito SSI è possibile scaricare la rassegna stampa del raduno da poco concluso, al quale come ogni anno abbiamo partecipato con piacere. Alcuni estratti dalla rassegna stampa che potete scaricare da qui.     ...
Visite: 1886
0

Inviato da il in Attrezzatura
La Petzl lancia per il 2013 questo nuovo bloccante polifunzionale. Verosimilmente andrebbe a sostituire la maniglia (Ascension). Simile al Dressler ma più ergonomico e con un foro di collegamento inferiore maggiorato per accogliere meglio moschettone di sicurezza e pedale....
Tags: bloccanti
Visite: 2113
0

Inviato da il in Progressione
Recentemente sta girando per la rete il filmato di questo nuovo nodo, denominato andaluso poichè inventato da alcuni speleologi spagnoli. Il nodo è estremamente facile da realizzare, è del tutto simile al barcaiolo, facilmente disfabile sotto carico e sembrerebbe aver superato in resistenza la "concorrenza" di ben altri 8 nodi.Non resta che provarlo ! Di seguito un video tutorial su come realizzarlo:. Questa invece una tabella sui dati di carico e rottura: ...
Tags: nodi
Visite: 2628
0